header

Fatti su Montebello sul Sangro

La vita in una grande città può essere molto frenetica, caotica e stancante. Ti sarà sicuramente venuta voglia di rilassarti un po’, di staccare la spina da tutto il trambusto della grande city, di andare su un’isola deserta magari.

via tra le case

Leggende e fatti sulla toponomastica del paese

Forse non sai che ci sono dei paesi in Italia dove il numero degli abitanti è molto basso e che quindi tranquillità e pace sono garantiti. Voglio parlarti di un paese in particolare, e cioè di Montebello sul Sangro, che riprende il nome dall’omonimo fiume che si trova nelle vicinanze. È un minuscolo paese con appena 101 abitanti.

tetto delle case

Anche se molto piccolo, questo paese ha alle spalle una storia particolare. Forse non sai, infatti, che il paese nato nel dodicesimo secolo, ha visto variare il suo nome del corso degli anni. Il nome attuale è stato acquisito soltanto di recente.

Montebello sul Sangro tra leggenda e realtà

L’originario nome era infatti Malanotte, per poi diventare in un secondo momento Buonanotte. Questi nomi però hanno un’origine curiosa. Si narra infatti che nei primi anni di nascita del paese, i cittadini persero una guerra locale. A seguito di questa sconfitta furono costretti a concedere le proprie mogli al popolo vincitore per una notte.

Per questo motivo gli abitanti del posto chiamarono il paese Malanotte, mentre per i vincitori il paese si chiamo Buonotte. Un’altra leggenda invece racconta che il nome Malanotte fu dato da un re che dovette sostare in paese a causa di una bufera. Quando però il re fece ritorno in paese in una notte di mezza estate, lo ribattezzo Buonotte.

Dopo Malanotte, il base si chiamò Buonanotte fino al 1969, quando a seguito di un decreto del presidente della Repubblica, il paese ha cambiato nome dell’attuale Montebello sul Sangro. Se ti rechi in questo posto per qualche giorno di relax, allora puoi ancora dare un’occhiata a Buonanotte Vecchio, piccolissimo borgo arroccato su un altura sopra il paese nuovo.